Archivi Blog

Perché è importante smettere di fumare

Come cambia il corpo quando si smette di fumare le sigarette tradizionali? C’è una bella infografica che lo mostra nei dettagli.
Già dopo 20 minuti si stabilizza la pressione del sangue e la frequenza cardiaca si normalizza. Dopo 8 ore si abbassano i livelli di monossido di carbonio nel sangue mentre il livello di ossigeno torna alla normalità; la nicotina diminuisce fino al 93,75%. Dopo sole 48 ore si recuperano il senso del gusto e dell’olfatto.
Tra le 2 settimane e i 9 mesi dopo aver smesso di fumare le “bionde”, spariscono gli effetti collaterali negativi: migliora la circolazione, sparisce la tosse, aumenta l’energia, diminuisce il senso di fatica. E soprattutto in questa fase il corpo si libera al 100% della nicotina. Dopo un anno il rischio di malattie coronariche, infarto del miocardio e ictus si riduce del 50%. Dopo 5 anni, il rischio di emorragia cerebrale scende del 41% mentre il rischio di avere un ictus diventa pari a quello di chi non ha mai fumato. Dopo 10 anni si riduce fino al 70% il rischio di un tumore a bocca, gola, esofago, vescica, rene, pancreas e polmoni.

What To Expect When You Quit Smoking
feradi.info

Se dici basta al fumo anche la Terra ti ringrazierà

I mozziconi di sigaretta sono il tipo più comune di rifiuto nell’ambiente. Si stima che ogni anno ne vengano dispersi sulla Terra circa 4.500 miliardi (oltre 10 miliardi ogni giorno).

I dati sono contenuti in uno studio scientifico effettuato dall’Università di Napoli Federico II e pubblicato sulla rivista PLoS ONE. I ricercatori hanno dimostrato che i mozziconi si decompongono in maniera estremamente lenta, dopo un precoce decadimento di una piccola frazione labile corrispondente allo strato esterno di carta. Tutto il resto del processo continua molto lentamente, impiegando fino ad alcune decine di anni per ogni singolo mozzicone. Per questo motivo i mozziconi di sigaretta rappresentano una grave minaccia per gli organismi viventi e per la salute degli ecosistemi, in quanto tossici per microbi, insetti, pesci e mammiferi.mozziconi

In questi giorni in cui i grandi della Terra sono riuniti a Parigi per discutere di clima, ambiente e futuro sostenibile, vorremmo sottolineare che ognuno può fare la sua parte, anche nel piccolo. Un mozzicone di sigaretta contiene i residui dei composti chimici derivanti dalla combustione del tabacco, che sono oltre 4mila. Dicendo basta al fumo, non si aiuterà soltanto l’ambiente ma anche la propria salute e quella di chi ci è accanto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: